LE ULTIME ORE DI SIMONETTA CESARONI (I verbali)

Il disegno della scena del delitto
Il disegno della scena del delitto

Nelle sue ultime ore di vita, Simonetta Cesaroni fa una telefonata. E’ indirizzata a Luigina Berrettini, un’impiegata dell’AIAG, la società per la quale saltuariamente lavorava. Simonetta, che al computer registrava gli incassi di strutture facenti capo all’AIAF, non conosceva (o non ricordava) un codice in lettere da mettere accanto ad un codice in numeri (codice ricavo). Questa telefonata di Simonetta ne provoca un’altra della Berrettini ad Anita Baldi, dirigente dell’AIAG, moglie di Salvatore Sibilia, anche lui tra i responsabili della società per lagestione degli ostelidella gioventù. I verbali che pubblichiamo riguardano, quindi, le ultime persone che direttamente o indirettamente, hanno avuto a che fare con Simonetta Cesaroni.

I VERBALI D’INTERROGATORIO