CHE COS’E’ HEZBOLLAH

SimboloHezbollahIl movimento libanese sciita Hezbollah (in arabo Partito di Dio) paradossalmente è un prodotto dell’invasione del Libano, da parte di Israele, avvenuta nel 1982. Prima di allora, in una società laica come quella libanese, l’esistenza di una formazione integralista musulmana era assolutamente impensabile.

E’ questa un’altra dimostrazione lampante che è sempre Isarele a creare i suoi nemici.

Hezbollah, infatti, viene creato nel 1982 a Baalbek, nella valle della Bekaa, daiGuardiani della Rivoluzione iraniana, i Pasdaran, trasferitisi in massa in Libanoproprio come reazione all’invasione israeliana.

Hezbollah è subito ritenuto responsabile sia degli attacchi ai contingenti americano e francese della Forza multinazionale di pace (1983), sia dell’ondata di rapimenti di cittadini occidentali a Beirut verso la metà degli anni Ottanta, nel pieno dellaguerra civile libanese finita poi nel 1990.

Negli anni dell’occupazione israeliana del Libano del Sud, che si concluse dopo 22 anni, il 24 maggio del 2000, Hezbollah è l’organizzazione dominante all’interno della guerriglia contro l’esercito con la stella di David, e contro la sua milizia mercenaria libanese, l’Els, L’Esercito del Libano del sud.

Spesso descritti come strumento di Teheran o dei siriani, gli Hezbollah sono perfettamente integrati nella società libanese all’interno della quale hanno creato un sistema di assistenza (scuole, sanità, edilizia per i diseredati) che ha fatto migliaia di proseliti, permettendo al Partito di Dio notevoli successi elettorali e una sua folta rappresentanza parlamentare, nonché una solida presenza nel governo del Paese.

Hezbollah ha sempre rifiutato il termine “gruppo terrorista”, preferendo definirsi come resistenza all’occupazione israeliana.

Dal 1985 fino al suo ritiro, Israele ha perso oltre un migliaio di uomini nel Libano del sud, la maggior parte uccisi proprio dal braccio armato di Hezbollah, forte di circa 3.000/5.000 combattenti.

Numerosi sono stati i tentativi di Israele di stroncare il movimento Hezbollah: dalla mortale imboscata al suo leader, lo sceicco Abbas Mussawi, colpito il 16 febbraio 1992 da elicotteri israeliani presso Sidone, fino al tentativo dell’aprile 1996, quando il governo israeliano dell’allora premier Shimon Peres lanciò nel Libano del sud l’”Operazione furore”.

Dopo la morte di Mussawi, il movimento è guidato dallo sceicco Hassan Nasrallah, rieletto leader nell’agosto 2001.

L’acquisita professionalità dell’ala militare del movimento, l’aver rinunciato all’iniziale progetto di fare del Libano un Paese islamico e l’irrobustimento dell’efficace rete da esso creata per assistere i meno abbienti hanno conquistato al partito di Dio un notevole seguito tra la popolazione libanese.

Nelle ultime elezioni politiche del giugno 2005 Hezbollah e i partiti sciiti pro-sirianisi sono aggiudicati 35 seggi, diventando la seconda forza nel Parlamento che conta 128 deputati.

HEZBOLLAH
Organizzazione, struttura, finanziamento

“COSI’ ARMAMMO HEZBOLLAH”
di Andrea Nicastro

LA METAMORFOSI DEL PARTITO DI DIO
di Stefano Chiarini

RADIOGRAFIA DI HEZBOLLAH
di Renzo Guolo

MATRIMONIO DI INTERESSE TRA SIRIA E IRAN
di Sergio Romano

UNA MINACCIA STRATEGICA PER ISRAELE
di Ely Karmon