L’AFFAIRE BRIATORE. Una storia molto italiana

10-laffaire-briatoreIncipit: Premessa. La storia di questo libro.: “Sei fuori!”. Il tormentone di Flavio Briatore in The Apprentice. Questo libro ha avuto una storia piuttosto tormentata. La sua prima versione è stata pubblicata nel novembre 2010, per l’editore Aliberti, con il titolo Il signor Billionaire. Avevamo trascorso l’estate gironzolando tra il cuneese e la Liguria, spesso dormendo in macchina, a caccia di potenziali testimoni, carte giudiziarie e altro materiale interessante. Eravamo persino stati a New York, dove avevamo rintracciato Marcy Schlobohm, la ‘moglie segreta’ di Flavio Briatore, e lei era venuta a prenderci in decappottabile –come si confà a una ex modella di grido – risalendo poi a tutta velocità la Settima strada fino a Central Park, fumando gran pacchetti di Marlboro e raccontandoci di quella volta, nei primi anni Ottanta, che era finita a cena con Bettino Craxi. Insomma, ci eravamo parecchio divertiti”.

Altro che sogno americano! Nell’Italia da sgranocchiare è capitato che un oscuro e spericolato geometra con diploma preso a calci nel sedere, figlio di due brave persone, maestri elementari, nato in piccolo paese della provincia cuneese, diventasse star della Formula Uno, manager di fama internazionale, creatore di club per miliardari e comunque personaggio da copertina di Forbes. Il tipo in questione è Flavio Briatore, l’uomo dalle mille attività: assicuratore, immobiliarista, passeur, imprenditore, giusto per citare solo le più note, diventato griffe di se stesso, multimiliardario primula rossa del fisco. Un vero maestro di vita per una certa parte, non la più illuminata, del nostro Paese. Uno ‘che non deve chiedere mai’, perché prende e basta. E non deve fare la fila alle biglietterie delle stazioni o degli aeroporti, perché per spostarsi ha a disposizione un aereo personale mentre in vacanza ci va con un mastodontico yacht. Simbolo vivente del suo stesso motto: “se vuoi puoi”, Briatore attraversa con la falcata di un Mennea e la delicatezza di Hulk la storia italiana dagli anni ’50 a oggi. Sempre in compagnia di donne bellissime fra le quali ne sceglie due, che sposa. Sempre ricchissimo dai vent’anni in poi, sempre fortunato. Sempre a piede libero nonostante le accuse di evasione e il sequestro temporaneo della ‘barca’.

Chi è veramente il re dei Grand Prix di Montecarlo, il talent scout dal fiuto inimitabile e l’affarista col tocco di re Mida? E come ha fatto a diventare Mister Billionaire partendo da Verzuolo? Forse la sua storia, quella vera, comprende particolari che non entrano nella leggenda dei rotocalchi. Forse, anche lui, come molti altri protagonisti del secolo scorso, ha gettato le basi della propria fortuna senza badare troppo a quisquilie come le tasse da pagare, l’imponibile da dichiarare, i capitali da investire. Briatore è stato, ed è tutt’ora, un grande, a proprio modo. Forse mai del tutto fuori legge ma, solo in certe circostanze, un  tantino al limite della legalità. Forse non più spregiudicato di tanti altri. Forse non esageratamente avido. Certamente, a proprio modo, sempre geniale. E se la sua vicenda non è proprio trasparente, se le sue gesta in ogni campo appaiono talvolta esagerate, la colpa in fondo non è sua, ma del clima e delle grandi contraddizioni dell’ultimo trentennio, che hanno dato straordinarie opportunità a chi era abbastanza veloce, astuto e spregiudicato da saperle cogliere.

In questa biografia non autorizzata, che speriamo resti in libreria un po’ più a lungo della precedente, rastrellata da un sedicente nipote di Briatore, c’è un pezzo della nostra Italia furbetta e arraffona che nasconde sotto traccia  una trama nella quale si intrecciano vecchie indagini giudiziarie, bische, casinò, faccendieri dell’economia, politici, latitanti e imprenditori molto sfortunati,  come il socio in affari di Briatore, saltato per aria con la propria auto imbottita di tritolo.

Andrea Sceresini, Maria Elena Scadaliato

L’AFFAIRE BRIATORE. Una storia molto italiana

Melampo, 307 pagine, € 13,60 anziché 16,00 su internetbookshop. Disponibile in Ebook a 4,99

ibslink