LA CRONACA DEL DRAMMA

giornale

Il traghetto Moby Prince era stato ristrutturato nel 1986. La nave era iscritta nel registro di Olbia dal 7 dicembre 1985: prima di essere immatricolata in Italia, con il nomeKoningin Juliana (cioè Regina Giuliana), batteva bandiera olandese, ma era stata costruita nel 1967 in Gran Bretagna nei cantieri di Birkenhead. Entrata in esercizio in Italia l’8 maggio 1986, lunga 131 metri, larga 20, il Moby Princepoteva trasportare 1.490 passeggeri e 360 veicoli. Aveva una stazza lorda di 6187 tonnellate con quattro motori entrobordo costruiti in Germania che consentivano una velocità di 19 nodi. Armatore del traghetto era la Navarma, ma la proprietà spetta alla società Moby Invest spa con sede a Napoli. Da quando era stato acquistato, il Moby Prince aveva sempre  percorso  la  linea  Livorno-Olbia-Livorno. In quanto a grandezza, era il secondo traghetto della Navarma, dopo il Moby King.

NOTTE DI APOCALISSE TRA NEBBIA E FIAMME

MAY-DAY, MAY-DAY, CI HA SPERONATO UNA BETTOLINA

“HO CAMMINATO SU QUEI CORPI CARBONIZZATI”

CRONOLOGIA DELL’INCHIESTA GIUDIZIARIA