UN ALTRO MISTERO NEL LAGO Chi ha ucciso il brigadiere Laganà?

Lagana(IlMessaggero)

Il 15 gennaio 1967, dodici anni dopo la tremenda fine di Antonietta Longo, il lago di Castelgandolfo torna a fare da scenario ad un delitto, quello del brigadiere di polizia Mario Laganà, del locale commissariato di PS, sposato, due figli adolescenti, siciliano d’origine. Il suo cadavere viene trovato – le braccia legate dietro la schiena, imbavagliato, un pesante sasso legato alle caviglie – sul fondo del lago. Dopo essere stato tramortito – appurano le perizie – Laganà è stato gettato ancora vivo in acqua. Una morte atroce.
Chi ha ucciso il brigadiere Laganà, un uomo tranquillo, che dava la caccia ai bracconieri in una zona tranquilla ancora poco infestata dalla criminalità, ma che, soprattutto, si occupava di arrotondare le scarse entrate, facendo il mediatore immobiliare?
Regolamento di conti o affari privati?
Anche l’omicidio Laganà è un caso insoluto.

UN ALTRO MISTERO NEL LAGO
Chi ha ucciso il brigadiere Mario Laganà?