IL SIFAR IN ALTO ADIGE (2) Una dichiarazione del Sen. Marco Boato

5-Giu-91 Dichiarazione del sen. Marco Boato, compnente della commissione stragi (pubblicata in Agorà)

“Considero di enorme importanza quanto emerge dai diari di Manes in riferimento al terrorismo in Alto Adige negli anni 60. Si sapeva da molti anni che da parte del SIFAR vi era stata una esplicita attività di provocazione, mascherata dal terrorismo sudtirolese autoctono.
Gli appunti riservati di Manes ne costituiscono una conferma clamorosa, nell’ambito della quale vanno collocate sia le rivelazioni fatte a suo tempo da Amos Spiazzi, sia il gravissimo episodio dell’assassinio di Amplatz e del ferimento di Klotz ad opera di Kerbler, che non a caso fu fatto fuggire all’estero dai carabinieri”.