GIOCHI SPORCHI IN ALTO ADIGE?

Il capo del controspionaggio del SIFAR Renzo Monico conferma quanto emerso nell’inchiesta GLADIO a proposito delle progettate azioni di rappresaglia in Austria predisposte da De Lorenzo.

“In ordine alla mia gestione e alle informative che raccoglievo, rendevo edotto anche il col. Marasco, Comandante della Legione, il quale, dopo l’assassinio di un carabiniere, credo Tiralongo, ideò la possibilità di una rappresaglia. Mi convocò al Comando del Gruppo, ove lo trovai da solo, e mi disse che voleva esperirla nei confronti dei terroristi e quindi per ordine di De Lorenzo uccidere uno o due estremisti altoatesini. Cominciammo a visionare gli schedari e a passare in rassegna i nominativi, possibili obiettivi”.

(8-Ago-91, da Agorà a cura di R.Cicciomessere)