USTICA E IL PARLAMENTO. La strage di Ustica nelle audizioni della commissione stragi

foto-aereo

Nel corso della XIII legislatura (quella cominciata nella primavera del 1996 e che si concluderà nella primavera del 2001), la commissione parlamentare d’inchiesta sulle stragi ha dedicato alla vicenda di Ustica appena nove sedute. L’ultima si è svolta il 25 novembre 1998.
Appena nove sedute per ascoltare i magistrati che per anni hanno indagato sulla strage, oltre ai due dirigenti dei servizi segreti italiani, quello militare e quello civile, e al capo di stato maggiore dell’Aeronautica, a cui va aggiunta una seduta (la 30/ma del 10 febbraio 1998, non resa pubblica) nel corso della quale sono stati illustrati ai commissari i tracciati radar della notte della tragedia. Tutto qui.
Un impegno, diciamocelo, con franchezza, non certo faticoso e tanto meno puntiglioso. Quasi un atto dovuto.
Sta di fatto che dalla fine del 1998 la commissione stragi non si è più occupata della terribile vicenda del Dc9 dell’Itavia a bordo del quale sono morte 81 persone.
Di seguito pubblichiamo i testi stenografici delle audizioni della commissione stragi a proposito della strage di Ustica.

Audizione del giudice istruttore Rosario Priore
22 gennaio 1997
5 febbraio 1997

Audizione dei sost. proc. Settembrino Nebbioso,
Vincenzo Roselli e Giovanni Salvi
22 settembre 1998
29 settembre 1998
20 ottobre 1998

Audizione del direttore del SISMI, amm. Gianfranco Battelli
4 novembre 1998

Audizione del capo di stato maggiore dell’Aeronautica, gen. Mario Arpino
13 novembre 1998

Audizione del direttore del SISDE, prefetto Vittorio Stelo
25 novembre 1998