BREVE STORIA DEL GRUPPO XXII OTTOBRE

vespa

La prima vittima del terrorismo italiano è un fattorino portavalori di 32 anni. Il suo nome: Alessandro Floris. E’ un dipendente dell’IACP, l’Istituto autonomo case popolari.
Floris viene assassinato il 26 marzo 1971 a Genova durante un’azione di “autofinanziamento” o di “esproprio”, così almeno i gruppi armati definivano le rapine.
Il fattorino si oppone alla fuga dei due rapinatori che su uno scooter abbandonano la scena dell’assalto. Mario Rossi, militante del gruppo XXII ottobre, è l’uomo che spara con una pistola ad Alessandro Floris. Dal palazzo di fronte un fotografo immortala la scena.
La prima vittima del terrorismo di sinistra coincide con la fine del primo gruppo del terrorismo di sinistra. In pochi giorni il XXII ottobre verrà sgominata.

BREVE STORIA DEL XXII OTTOBRE