La battaglia di Valle Giulia

4-foto

E’ con l’inizio del 1968 che in tutti gli atenei italiani esplode la protesta contro un’Università fatiscente, dai contenuti di insegnamento arretrati, fondamentalmente autoritaria.
A Roma, in particolare, il 19 gennaio la polizia ha sgomberato tutte le facoltà occupate, ma il 22 febbraio gli universitari romani cercano nuovamente di occupare la facoltà di lettere ed il 1° marzo, con un lungo corteo partito dal centro della città, puntano sulla facoltà di di Architettura la cui sede, decentrata rispetto alla città univesitaria, sorge a Valle Giulia, verso la parte settentrionale della città.
E’ qui che il corteo di studenti e le forze di polizia entrano in contatto. Ne nascono scontri violentissimi e per la prima volta la polizia è costretta a subire.
La battaglia di Valle Giulia entrerà così a far parte dei miti eroici del nascentemovimento studentesco al cui interno, per il momento, convivono anime diverse che vanno dall’estrema sinistra alla destra estrema.

CRONACA DI VALLE GIULIA