Approfondendo la pista alternativa

Pubblichiamo di seguito una serie di documenti prodotti dal sito www.cielilimpidi.it
che, specie sulla strage di Bologna, e grazie anche agli interventi di Gian Paolo Pelizzaro, forse il maggior studioso della strage di Bologna, ha il merito di fornire materiale di approfondimento di notevole spessore e la capacità di superare i pur presenti condizionamenti ideologici.
Molto di questo materiale è incentrato sulla figura di Abu Anzeh Saleh, un cittadino giordano, dirigente del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina (Fplp), in stretto collegamento con i servizi segreti militari italiani e che negli anni Settanta viveva in Italia e per la precisione a Bologna.
Saleh può essere considerato la chiave di volta per capire la consistenza reale della pista alternativa che delineerebbe le responsabilità della alla resistenza palestinese per quanto riguarda la strage.
Restiamo, ovviamente, sempre nel campo delle ipotesi, ma è innegabile che gli elementi che mano a mano riusciamo a collezionare ci spingono a dire che questa pista alternativa ha sempre maggiore consistenza.

IL MISTERO DEI MISSILI DI ORTONA

L’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE DEI RADICALI
sui missili di Ortona

LA VICENDA DELLA SCARCERAZIONE DI ABU ANZEH SALEH