SAN BENEDETTO VAL DI SAMBRO, 4 AGOSTO 1974: L’ITALICUS. Massacro in fondo al tunnel

fotointro1

Sulla linea ferroviaria Firenze -Bologna, in prossimità dell’uscita dalla lunga galleria appenninica, in località San Benedetto Val di Sambro, un ordigno ad alto poten- ziale, a base di “termite”, esplode in un vagone del treno Italicus, affollato di gente che si sposta per le vacanze estive.I soccorsi, difficilissimi nel buio del tunnel, estraggono dalle lamiere del treno 12 morti e 44 feriti. Si scoprirà, durante la lunga inchiesta giudiziaria che, ancora una volta, non è riuscita finora a trovare alcun colpevole, che la bomba sarebbe dovuta esplodere al centro della galleria, con un impatto di morte ancora maggiore.

LE VITTIME

LA VICENDA GIUDIZIARIA

UNA STRAGE, UN TRENO, TANTI BINARI
L’analisi della commissione Stragi (relazione Pellegrino)