IL MOVIMENTO DI RESISTENZA EBRAICO

bengurionIl Movimento di Resistenza Ebraico – formato dalla Haganah con la collaborazione delle organizzazioni terroristiche dell’Irgun e della Banda Stern – nasce subito dopo la fine della seconda guerra mondiale in funzione anti-britannica.
La sua prima azione è dell’ottobre 1945, quando un’unità del Palmachattacca il campo di internamento di Atlit e libera tutti i 208 immigrati dichiarati “illegali” dalle autorità inglesi.
A far data dal novembre 1945, il Movimento compie una serie di azioni di sabotaggio e attacca centrali di polizia britanniche, stazioni della guardia costiera ed installazioni radar controllate dai britannici.
Nel giugno 1946 il Movimento di Resistenza Ebraico porta a termine un’azione complessa e di grande effetto simbolico: fa saltare tutti i ponti che collegano la Palestina agli stati vicini. La reazione delle autorità britanniche è molto determinata: il 29 giugno 1946 numerosi componenti dell’Esecutivo dell’Agenzia Ebraica vengono arrestati, oltre mille militanti di organizzazioni terroristiche ebraiche vengono imprigionati.
E’ solo allora che l’Agenzia Ebraica ordina il cessate il fuoco contro i britannici, provocando la disobbedienza sia dell’Irgun che della Banda Stern. Pochi giorni dopo, l’Irgun fa saltare il King David Hotel di Gerusalemme. E’ un massacro non solo di ufficiali britannici, ma anche di civili, inglesi, ebrei ed arabi. Dopo questa operazione, il Movimento di Resistenza Ebraico viene sciolto, mentre l’Irgun e la Banda Sterncontinueranno le loro azioni di puro terrorismo