L’ESTREMA DESTRA ISRAELIANA

Amir
Yigal Amir, l’attentatore di Yitzhak Rabin

Chi ha ancora una visione romantica ed edulcorata del sionismo e delle sue radici socialiste e solidarizzanti deve per forza di cose tenere di conto di una realtà molto diversa, una realtà allarmante che cresce di ora in ora all’interno dello Stato di Israele: è quello della destra estrema e dei gruppi estremisti nazional-religiosi che trovano sempre più proseliti e che spesso hanno addirittura venature razziste e neonaziste.

Nel gioco tutto interno alla politica israeliana queste formazioni, certamente minoritarie, ma fortemente aggressive, giocano un ruolo importante, specie nei contrasti interni al Likud, il partito conservatore dello schieramento della Knesset, i cui dirigenti spesso ne utilizzano i militanti in funzione equilibratrice tra le varie anime della destra israeliana.

Importante il ruolo dell’estrema destra israeliana nella questione, annosa e mai risolta, dei coloni, altra importante pedina sullo scacchiere della politica di Israele.

 

L’ESTREMA DESTRA ISRAELIANA
di Ugo Maria Tassinari

REGNO DI GIUDEA Vs. STATO DI ISRAELE
I gruppi estremisti nazionalreligiosi

LA LEADERSHIP EBRAICA
di Michele Giorgio

LE CIFRE DEI COLONI

QUANTO COSTEREBBE LO SGOMBERO DEI COLONI

I COLONI E L’ESTREMA DESTRA ISRAELIANA