L’ARCHIVIAZIONE DELLE ACCUSE PER 93 NO GLOBAL. Fu una spedizione punitiva della Polizia

ARRESTI ALLA DIAZ

Il decreto di archiviazione: la magistratura crede ai No global, non alla Polizia.

ferito-diaz

Il 12 maggio 2003, a quasi due anni dai Fatti di Genova, il GIP Anna Ivaldi decide il proscioglimento dei 93 no-global arrestati la notte del 21 luglio 2001 nella scuola Diaz, durante la violenta irruzione della polizia. erano accusati di resistenza aggravata, furto aggravato, porto di oggetti atti ad offendere.

Il decreto di archiviazione che qui sotto pubblichiamo è un documento importante. Il giudice non solo spiega perché gli indagati non hanno compiuto atti di resistenza nei confronti delle forze di polizia, ma anzi che è stata la polizia – proprio senza incontrare resistenza – a massacrare deliberatamente persone inermi.
Non solo. Il giudice elenca le mille contraddizioni nelle testimonianze dei poliziottiche parteciparono alla spedizione punitiva e che apposero firme illegibili (nel vano tentativo di non essere indentificati) al verbale sull’operazione condotta quella terribile notte.
Un elenco di bugie, falsità, raggiri da parte di uomini in divisa che hanno giurato fedeltà allo Stato che lascia nel lettore di questo documento un senso di miseria e di estraneità rispetto ad un’istituzione, la Polizia appunto, che a Genova scelse di tenere un profilo da “mattanza messicana”, tanto per usare un’espressione usata proprio da un poliziotto davanti ai magistrati.
Insomma, nel disporre il proscioglimento dei 93 arrestati nella Diaz, il GIP di Genova dimostra di credere alle testimonianze degli imputati e non a quelle – confuse e contraddittorie – dei poliziotti e getta ombre inquietanti sul comportamento della polizia.
“Le dichiarazioni degli arrestati – scive nell’ordinanza il giudice Anna Ivaldi -trovano un importante riscontro nei referti medici relativi alle lesioni riportate: di essi 62 dovettero ricorrere alle cure del pronto soccorso dei vari ospedali; per tre venne riservata la prognosi e per 28 fu disposto il ricovero. Quasi tutti riportarono trauma cranico”.
L’avv. Laura Tartarini, uno dei difensori dei no-global, ha commentato: “Crediamo che sia stato fatto un passo avanti per dimostrare la verità di ciò che é successo alla Diaz e un altro passo avanti é stato fatto nella dimostrazione di come lapolizia, quella notte, abbia agito in modo illegale non soltanto con un pestaggio ingiustificato, visto che non c’é stata resistenza, ma anche con la falsificazione di prove così come sta accertando la magistratura”.
L’inchiesta sull’assalto poliziesco alla Diaz, infatti, è stato diviso in tre tronconi. Il primo (archiviato) riguardava i reati commessi dai 93 no global arrestati quella notte. Il secondo, il comportamento tenuto dalla polizia ed il terzo (calunnia) le dichiarazioni dell’agente Nucera che ha sostenuto di essere stato accoltellato al momento del suo ingresso alla Diaz.
Ecco, di seguito, il testo del provvedimento del GIP di Genova che decreta l’archiviazione dell’inchiesta contro i 93 no global arrestati nella notte della Diaz.

LA VICENDA GIUDIZIARIA

IL DECRETO DI ARCHIVIAZIONE
del GIP Anna Ivaldi