Supporta, compra un abbonamento e accedi all'intero archivio.
spazio.jpg (663 byte)

Terrorismo internazionale

I fatti di Genova

LE STRAGI

LA STRATEGIA DELLA TENSIONE

L'ESTREMISMO DI DESTRA

IL '68

IL TERRORISMO

IL CASO MORO

IL DELITTO CALABRESI

IL DELITTO PECORELLI

I SERVIZI SEGRETI E GLADIO

IL PIANO SOLO

IL GOLPE BORGHESE

IL CASO MATTEI

IL CASO SINDONA

IL CASO CALVI

LA LOGGIA P2

LA MAFIA

IL BANDITO GIULIANO

Il caso Alpi-Hrovatin

USTICA

I segreti del Vaticano

I POLIZIOTTI DELLA "UNO BIANCA"

TANGENTOPOLI

LE STRAGI DEL 1993

LA QUESTIONE ALTOATESINA

La banda della Magliana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

linea.gif (56 byte)




L'Italia è un paese ben strano. E' uno dei pochissimi paesi al mondo dove la cronaca si confonde con la storia e la storia continua a restare cronaca.
Come fossero tanti novelli Nosferatu - il conte della Carpazia condannato alla non vita e alla non morte - gli episodi, le vicende, i fatti che cadenzano il trascorrere del tempo di qualsiasi normale Paese, da noi si trascinano per anni senza una soluzione, senza una parola fine. Questo vale per gli avvenimenti più cruenti della vita sociale e politica italiana, ma anche per molti dei delitti comuni, passionali, di vendetta, di interesse, insomma dei fatti più drammatici del nostro vivere quotidiano.
Basti pensare all'alone di mistero che ancora circonda omicidi imputabili a un serial killer, come quelli perpetrati dal
mostro di Firenze, oppure assassinii come quello di via Poma, o dell'Olgiata.
L'Italia in cronaca nera: incapacità del nostro sistema investigativo, ormai disabituato a svolgere approfondite indagini scientifiche senza l'indispensabile supporto dei soliti "pentiti"? Come dire: se nessuno lo dice a polizia e carabinieri, loro come fanno?
Oppure disaffezione di un certo apparato inquirente che - dopo terrorismo, mafia e tangentopoli - disdegna ormai la scarsa notorietà che offre la soluzione di un delitto "normale"?
E la catena dei misteri in giallo continua: se - tanto per restare solo ai casi citati - dall'assai dubbia inchiesta Pacciani nasce la decisamente immotivata popolarità di un magistrato come Piero Luigi Vigna, non sarà forse che proprio per supplire all'incapacità investigativa dimostrata nelle vicende romane di Simonetta Cesaroni e della contessa Alberica Filo della Torre, altri magistrati finiscono col cercare un capro espiatorio qualsiasi (anzi due) per il
delitto della Sapienza, l'omicidio, cioè, di Marta Russo?
In questa sezione di Misteri d'Italia affrontiamo alcune vicende più legate alla cronaca nera che alla cronaca politica. Anche se entrambe queste categorie - e molte delle vicende raccontate in queste pagine stanno a dimostrarlo - continuano ad avere in comune più di quanto si creda.

 

1933 - 1946: I DELITTI DI ALLEGHE

1946: RINA FORT. IL DELITTO DI VIA SAN GREGORIOArea libera

1948: UNA PISTOLA PER LA CONTESSA BELLENTANI

1953: IL CASO MONTESI

1954: IL CASO GALLO: IL MORTO MAI MORTO

1955: LA DECAPITATA DI CASTELGANDOLFO

1958: IL DELITTO MARTIRANO (IL CASO GHIANI-FENAROLI)

1962: IL DELITTO DEL BITTER

1963: L'UOMO IN BLU (IL MISTERO DI CHRISTA WANNINGER)

1963: LA TRAGEDIA DEL VAJONT

1964: L'AFFARE BEBAWI

1967: LO STRANO SUICIDIO DI LUIGI TENCO

1967: IL BIONDINO DI PIAZZALE LOTTO

1968-1985: LE 16 VITTIME DEL MOSTRO DI FIRENZE

1969: IL CASO LAVORINI

1970: IL BOIA DI ALBENGA E L'ASSASSINIO DI CARLA GRUBER

1970: NOBILTA' E GELOSIA: LA STRAGE DEL MARCHESE CASATI

1971: PERCHÉ UCCIDERE MILENA SUTTER?

1971: IL DELITTO DELLA CATTOLICA

1971: IL MOSTRO DI MARSALA

1973: GLI AMANTI DIABOLICI DI TORINO

1975: L'ASSASSINIO DI PIER PAOLO PASOLINI

1975: IL MASSACRO DEL CIRCEO

1975: IL MASSACRO DELLA FAMIGLIA GRANERIS

1976: IL CASO CARLOTTO

1977-1984: I DELITTI DI LUDWIG

1978: CHI HA UCCISO FAUSTO E IAIO?

1978 - 1996: MAURIZIO MINGHELLA, LA CARRIERA DI UN SERIAL KILLER

1980 - 1995: MAURIZIO MATTEUCCI: IL MOSTRO DI AOSTA

1980: GABRIELLA DE PALO E ITALO TONI, SCOMAPRSI IN LIBANO

1983: IL DELITTO DEL DAMS

1983: IL CASO TORTORA

1983: IL DUPLICE DELITTO DI PONTICELLI

1985 - 1992: MARCO BERGAMO, ILMOSTRO DI BOLZANO

1986: L'OMICIDIO MAZZA: KATHARINA MIROSLAWA E' INNOCENTE?

1987: GIGLIOLA GUERINONI E IL DELITTO DI CAIRO MONTENOTTE

1988: IL FURIOSO OMICIDIO DEL CANARO DELLA MAGLIANA

1988: IL DELITTO DEL CATAMARANO

1989: IL DELITTO DI SAN PATRIGNANO

1989: LA CIRCE DELLA VERSILIA. IL DELITTO IACOPI

1990: L'IMBALSAMATORE DELLA STAZIONE TERMINI

1990: L'OMICIDIO DI VIA POMA

1990: IL DELITTO DI BALSORANO

1990: LA SCOMPARSA DI DAVIDE CERVIA

1991: LA TRAGEDIA DEL MOBY PRINCE

1991: PIETRO MASO E IL MASSACRO DEI SUOI GENITORI

1991: IL DELITTO DELL'OLGIATA

1992-93: I DELITTI DEL MOSTRO DI FOLIGNO

1993: L'OMICIDIO DI CINZIA BRUNO (UN ERRORE GIUDIZIARIO)

1993-1994: GIANFRANCO STEVANIN, IL MOSTRO DI TERRAZZO

1994: L'OMICIDIO DI VEROLI: LA COMMERCIALISTA NELL'ARMADIO.

1995-1998: MILENA QUAGLINI, LA DONNA CHE UCCIDEVA GLI UOMINI VIOLENTI

1996: IL MOSTRO DI MERANO

1996: L'ASSASSINIO DI NADA CELLA

1997: IL DELITTO DELLA SAPIENZA ( IL CASO MARTA RUSSO)

1997: L'AFFONDAMENTO DELLA KATER I RADES

1997 - 1998: DONATO BILANCIA. IL SERIAL KILLER DELLA LIGURIA

1998: L'AEREO KILLER DEL CERMIS

1998: IL MISTERIOSO OMICIDIO SCROPPO

1998 - 2004: I DELITTI DELLE COSIDDETTE "BESTIE DI SATANA"

2001: ERIKA E OMAR - IL DUPLICE OMICIDIO DI NOVI LIGURE

2001: MICHELE PROFETA: IL SERIAL KILLER DI PADOVA

2001: IL DELITTO DI ARCE: L'OMICIDIO DI SERENA MOLLICONE

2002: IL DELITTO DI COGNE

2007: PEDOFILIA: L'OSCURO CASO DI RIGNANO FLAMINIO

 

torna alla Prima pagina
barra1.gif (892 byte)

MISTERI D'ITALIA s.r.l.

Copyright: Misteri d’Italia 2000 - 2017 (riproduzione riservata)
Contatti con la Redazione: posta.misteri@yahoo.it
Webs: ghl://

Misteri d'Italia è un archivio storico-giornalistico che raccoglie documenti e materiali di cui è accertata la provenienza e di cui viene sempre citata la fonte. I documenti e i materiali raccolti in questo sito non rappresentano, comunque, il parere dei curatori dello stesso.

Per quanto concerne le immagini e i video, la redazione si è curata di ottenere dai titolari del copyright l'autorizzazione alla messa on line. Nel caso in cui ciò non sia stato possibile, l'editore rende noto di essere comunque a disposizione degli aventi diritto per regolare evantuali spettanze.

Misteri d'Italia srl - Sede Legale: via dei Coronari 226, 00186 Roma - Cap. soc. Euro 10.320,00 - Iscrizione CCIAA n. 1035507 - Codice fiscale e P.IVA 07472241004

 Segnala un problema